asocialman app per scrivere meglio

App per scrivere meglio: alcuni suggerimenti


 Cosa ascoltavo mentre scrivevo? Mer de Noms – A Perfect Circle

 

Un’app per scrivere meglio testi leggibili

app per scrivere meglio, asocialman
Logo della app nel Play Store

Circa un mesetto fa pubblicai un post dedicato agli indici di leggibilità. Tutto nacque da un aggiornamento del plugin SEO by Yoast e da quel maledetto pallino rosso, ma questa è un’altra storia.

Nel frattempo ho scovato un’app dedicata ai dispositivi Android con la quale è possibile calcolare i livelli degli indici Flesch Reading Ease Score (FRES) e Flesch-Kincaid (F-K) dei vostri testi: Reading Level. (altro…)

Approfondisci

Hummingbird asocialman

Hummingbird: un Google semantico

 Lo zoo di Google: panda, pinguini e colibrì

Hummingbird, Penguin, Panda…io e Google andiamo d’accordo perché entrambi amiamo gli animali!

Che c’entra Google con questi animali? Ultimamente si è parecchio parlato del panda…

I tre esemplari di cui sopra sono anche i nomi di tre algoritmi che il colosso di Mountain View ha messo a punto negli anni (li ho elencati in ordine dal più recente al più vecchiotto) e che hanno parzialmente il compito di determinare l’ordine di visualizzazione nelle SERP (Search Engine Result Page). Responsabilità da nulla. Forse conosco qualcuno che sarebbe disposto ad ammazzare per conoscere i segreti nascosti dietro tali algoritmi.
(altro…)

Approfondisci

particelle elementari stopwords stop words

Particelle elementari (inutili?)

Stopwords: queste “particelle elementari”

Nel mio articolo sulle funzioni di ricerca di Google avevo accennato alle particelle elementari o meglio a quelle che a me piace chiamare così: sono quelle parole comuni che il motore tende ad eliminare dalla ricerca. Certo, abbiamo visto come, utilizzando uno degli operatori delle funzioni di ricerca (il simbolo +), sia possibile “costringere” Google a fare caso a tali parole. Il termine esatto per definire queste paroline, nel Web, è stopwords (o stop words) e capirete che l’argomento ha solleticato lo spirito del linguista che è in me. Così come capirete che non sempre di paroline si tratta. (altro…)

Approfondisci

funzioni di ricerca, asocialman

Le funzioni di ricerca di Google: un’infografica

Funzioni di ricerca: uno strumento utile

Google è sofisticato, lo sappiamo. Utilizza algoritmi e corrispondenze di livelli profondi per determinare legami tra ricerche o intenzioni di ricerca dell’utente: pagine associate, pagine simili, termini prossimi, etc. Fa un lavoraccio, diciamoci la verità, dietro cui ci sono decine e centinaia di menti sotto sforzo. Noi possiamo facilitare il lavoro al buon vecchio motore di ricerca, con dei tools (ma direi più delle opzioni, va’) che, come spesso accade, sono forniti stesso da Google. Sono le funzioni di ricerca. (altro…)

Approfondisci

termini taggare terminologia asocialman web e linguistica

Terminologia e web: taggare, postare, googlare

Come è cambiato il nostro dizionario negli ultimi anni?

È vietato postare o twittare selfie e taggare i membri di questa community. Il rischio di essere bannati è veramente alto

Non voglio scomodare la buon’anima dei nonni, basta infatti pensare di rivolgere questa frase a mia madre o ad alcuni amici poco abituati al mondo del web per sapere che faccia farebbero. (altro…)

Approfondisci

Flesch Reading Ease e gli indici di leggibilità di un testo

leggibilità asocialman index indice gunning flesch reading

Gli indici di leggibilità

Anche voi avrete notato che tra i parametri utilizzati dal plugin Yoast SEO per analizzare i vostri contenuti c’è n’è uno (con pallino spesso rosso, no?) che riguarda la leggibilità e si chiama Flesch Reading Ease. Di che si tratta, precisamente?

Scrivere chiaramente è un requisito fondamentale per l’ottimizzazione in ottica SEO di un testo. Scrivere chiaramente è un requisito fondamentale per la comunicazione, almeno se si spera che qualcuno capisca veramente cosa vogliamo dire.

Gli indici di leggibilità sono strumenti che forniscono indicazioni sulla difficoltà di un testo, sulla base di parametri statistici. Trattandosi di un’analisi puramente statistica, i risultati non possono essere considerati definitivi, ma di certo possono indurre lo scrivente a riflettere bene sulla forma, sulla sintassi del testo. (altro…)

Approfondisci